Torricella
Loc. Torricella Novafeltria
Piccolo borgo medievale fortificato sul lato sinistro del fiume Marecchia, Torricella ci racconta il suo passato con i suoi monumenti ben conservati e luoghi suggestivi come l'Ara Sacrificale preistorica.



Torricella

Centro storico. Torricella è, fra i centri della Valmarecchia a si­nistra del fiume, quello che meglio e più integralmente conserva l'aspetto del castello medievale, e che mostra ricchezza e nobiltà edilizia assolutamente rimarchevoli. A cominciare dalla porta, di cui resta visibile il fornice sovrastato dallo stemma di Federico apposto nel 1474.

La chiesa, divenuta parrocchiale nel '500, ha subito radicali ristrutturazioni fra il 1833 e il 1864.

Ara sacrificale. Sulla strada per Libiano si trova questo misterio­so monumento rupestre, costituito da una grande roccia su cui so­no scavate due vasche con canalicoli e coppelle.
E' un tipo di ma­nufatto assai comune nella Valmarecchia. Ne restano sconosciuti sia la funzione originaria sia le eventuali destinazioni successive.

Canadei. Splendida grande casa di proprietari, in tre corpi, di im­pianto settecentesco con preesistenze basso-medievali. Appartenne alla famiglia Bonci, "una delle più distinte e antiche di Torricella estinta nel secolo XVIII.

Ca' Biagione. Complesso padronale in riva destra del Marecchia. Mulino Baffoni. Sempre in riva destra del fiume resta, in discre­to stato di conservazione, questo mulino idraulico da grano in un edificio per la verità molto alterato. E' tuttavia pressoché intatta a sala macine, con le due mole in parallelo

Centro. Nel borgo che sorge attorno alla chiesa e che costituiva un tempo il castello, rimane chiaramente visibile l'impianto ur­banistico di tipo castrense ma nessuna struttura militare di difesa.



Copyright 2019 © - tutti i diritti sono riservati