Cella della Madonna
Talamello
Cella con affreschi di Antonio Alberti da Ferrara (1437), adiacente il Cimitero.



Cella della Madonna

Cappella votiva voluta dal vescovo Giovanni Seclani nel 1437.

Completamente affrescata da uno dei più famosi pittori di quel periodo, Antonio Alberti, originario di Ferrara ma da tempo residente ad Urbino.

Nella parete di fondo sono dipinte scene della Annunciazione e della Madonna in Trono. Tutto intorno sono rappresentate l'Adorazione dei Magi, la Presentazione al Tempio e due schiere di santi, 6 santi uomini e 6 sante donne, i più venerati nel territorio. Nelle volte a crociera sono dipinti i quattro Evangelisti e negli angoli compaiono i Dottori della Chiesa.

In pochi metri quadrati trova spazio gran parte della storia della Chiesa universale, in uno straordinario documento visivo, concepito e realizzato a cavallo fra la fine dell'arte gotica e l'inizio della pittura rinascimentale.

 

Fonte: www.comune.talamello.pu.it



Copyright 2011 © - tutti i diritti sono riservati