Attenzione l'evento in oggetto è già avvenuto!
Mostra: Ritratto per assenza
Verucchio - dal 19 novembre al 4 dicembre 2011

Mostra fotografica dell´artista Luigi Poiaghi a Verucchio intitolata "Ritratto per assenza".

Mostra: Ritratto per assenza

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Verucchio è lieto di annunciare che presso la Sala Associazioni di piazza Malatesta 20  a Verucchio sarà allestita la mostra fotografica dell’artista LUIGI  POIAGHI dal titolo “Ritratto per assenza”, visitabile gratuitamente dal 19 novembre al 4 dicembre  2011, con inaugurazione sabato 19 novembre alle ore 17.00 alla presenza delle autorità locali. La mostra osserverà il seguente orario di apertura: tutti i giorni, compreso i festivi, dalle ore 16 alle 19.


Breve nota biografica.


Luigi Poiaghi, nasce a Corsico, (Milano) nel 1947, si diploma all’Accademia di Brera  e   a Milano vive ed  opera fino al 1978 partecipando  attivamente alle intense vicende artistiche di quegli anni  esponendo il suo lavoro in gallerie pubbliche e private. In particolare la collaborazione con lo Studio  Gastaldelli, la Eros galleria, la Galleria De Marco gli consentono di accostare il proprio lavoro a quello dei  grandi artisti del momento, di conoscere lo scultore Fausto Melotti e di frequentarne lo studio. 
Nel 1978, per la realizzazione, a Bellaria, di una grande scultura dedicata alla Resistenza, si trasferisce in Romagna, dove tuttora vive, svolgendo l’attività di artista, a Verucchio. Anche se  la provincia induce Poiaghi  a riflessioni più intime, la  sua attività e i rapporti si fanno più serrati e intensi.  Infatti,  tra l’altro, nel 1993 crea  il grande dittico dell’Angelo coi baffi che, liberamente ispirato alla poesia  di Tonino Guerra, costituisce a Pennabilli  “il museo con un quadro solo”.   Nel 1996, chiamato da Dino Gavina, allestisce una personale nel negozio progettato da Carlo Scarpa in via Altabella a Bologna. Nel 1998 è invitato ad esporre lavori degli anni settanta alla mostra 53/85 “Ricerche Artistiche a Rimini nel secondo novecento”   e nel 2001  ad esporre nella mostra  di Cesena   “La pittura del novecento in Romagna” a cura di Claudio Spadoni. Nello stesso anno è  invitato, ancora  da Dino Gavina, alla collettiva “A. Bonalumi, P. Gallerani, C. Olivieri,  L. Poiaghi, E. Ricci”, nella rocca Ubaldinesca di Sassocorvaro.   Tra le sue  ultime personali quella  del 2010 presso i Musei Comunali di Rimini. e del 2011 presso Amarte Galleria di Ravenna.  Dopo aver vinto  un concorso, bandito dalla Repubblica di San Marino, nel 2011 realizza, davanti all’Ospedale di Stato,  “come un volo di colombe”:  una scultura di grandi dimensioni,  ispirata ai valori della solidarietà, della pace e della libertà.
Del suo lavoro  hanno scritto, tra gli altri: Adriano Altamira, Guido Almansi, Dede Auregli, M.Virginia Cardi, Luca Cesari, Vittoria Coen, Alberto Colognato, Enzo Dall’Ara, Roberto Daolio, Gerardo Filiberto Dasi, Alberta Fabbri, Dino Gavina, Rita Giannini, Ivo Gigli,  Sidney Gilbert, Tonino Guerra, Rosita Lappi , Gian Lorenzo Mellini, Silvia Pegoraro, Aldo Rostagno, Claudio Spadoni. 


Ingresso gratuito

INFORMAZIONI

Ufficio Segreteria del Comune di Verucchio
Tel. 0541 673922;
E-mail: affarigenerali@comune.verucchio.rn.it


Scarica l'allegato
Copyright 2019 © - tutti i diritti sono riservati